Storia

Millenovecento33

In questo anno viene prodotto il primo carburatore con sigla SC26 -commercializzato come Rex-. I tre fondatori mettono a punto i primi carburatori per i grandi nomi dell’industria motociclistica come Guzzi, Benelli e Piaggio. Dellorto gestisce tutte le fasi di produzione (fusione, lavorazione meccanica, montaggio) attuando una strategia che non si limita a realizzare un componente, ma che vuole controllare tutta la filiera.

1933a

Carburatore_SS_rosso_cupo

Millenovecento40

Inizia la produzione di carburatori ad alta prestazione per applicazioni sportive e nasce la nuova serie di carburatori SS costruiti in alluminio. Il trattamento esterno contro la corrosione gli conferisce una colorazione rosso cupo che lo identificherà anche nel tempo. Alla serie R viene costruita una doppia vaschetta per migliorare il mantenimento costante del livello di carburante.

Millenovecento60

Con la seconda generazione, Dellorto si spinge nel mondo delle quattro ruote. Fornisce Innocenti, Alfa Romeo, Ford, Lotus, Lancia e altri. Da allora si procede in parallelo con i carburatori per moto e per auto, allargandosi anche al settore dei motori stazionari (rasaerbe, generatori, motoseghe).

Millenovecento90

Nasce una componente nuova specifica per i motori a iniezione: il corpo farfallato. Dellorto, sempre attenta e concentrata sulle nuove soluzioni, studia e progetta prodotti in partnership con i Clienti ottenendo velocemente gli sviluppi preferibili. Gli ingegneri Dellorto sviluppano i migliori sistemi di alimentazione nel pieno rispetto del pianeta. Seguire le normative è un obbligo, superarle è l’impegno morale che la dirigenza Dellorto pone a capo di ogni progetto.

Duemila00

Dal 2000, alla guida dell’azienda si accosta anche la terza generazione Dell’Orto a garantire la continuità familiare che da sempre contraddistingue l’azienda. È in questi anni che ci si specializza sui Corpi Farfallati per motori Diesel, in particolare per clienti come FIAT e Renault, consolidando così le partnership già esistenti.

Duemila06

Da sempre apprezzato per le sue doti di potenza, leggerezza e semplicità, il destino del motore 2 tempi sembrava segnato dalle norme EURO3, obbligatorie dal 2007. Sfidando i pregiudizi Dellorto ha ideato e sviluppato l’Electronic Carburation System – ECS – che ha consentito per la prima volta ad un motore 2 tempi di rispettare i nuovi e severi limiti sulle emissioni inquinanti. La centralina elettronica ECS gestisce l’accensione e la carburazione in funzione dei giri motore e dell’apertura del gas, secondo mappature analoghe a quelle di un sistema di iniezione elettronica. È nel 2006 che ha inizio anche una delocalizzazione in India con la nascita di Dell’Orto India Private Limited.

Duemila07

Dopo l’auto anche la moto entra nell’era tecnologica del Drive by Wire e Dellorto mette a disposizione delle due ruote il know-how maturato in anni nel mondo delle quattro ruote. Si avvia la produzione della valvola EGR che permette di allargare la gamma di prodotto sui motori diesel di nuova generazione. Progetti che vedono come sede principale il nuovissimo centro R&D italiano, mentre partnership sempre più forti e importanti rafforzano la crescita dell’azienda.

EGRa

Duemila08

People Car, è questo il termine con cui vengono definite le nuove auto che danno vita allo sviluppo della mobilità automobilistica nei paesi emergenti. Sicuramente la Tata Nano è il simbolo di questa nuova fase dell’industria automobilistica. Dellorto progetta e realizza i corpi farfallati utilizzati dal costruttore indiano per alimentare questa nuova idea di auto.

Duemila09

Le nuove performanti superbike di Aprilia e BMW entrano ufficialmente nel mercato e Dellorto è felice di annunciare di essere presente sui progetti di punta delle case europee che per tecnologia e design stanno conquistando il mercato. Evolutissimo sistema di condotti a geometria variabile per l’Aprilia RSV4, perfettamente integrato con il sistema di alimentazione Drive by Wire. Per l’S1000RR della casa di Monaco è stato realizzato il sistema di corpi farfallati motorizzati per il 4 cilindri in linea con un innovativo brevetto (Dellorto-BMW) per la sicurezza e supporto dell’elettronica Drive by Wire.

RSV4_01

Duemila10

Dall’esperienza e dalla passione per il mondo racing nasce Do Design, business unit di Dellorto che si dedica ai servizi commerciali per la vendita di prodotti moto e per la realizzazione, produzione e commercializzazione nel settore Private Label. Nascono e si rinforzano importanti collaborazioni con team, case motociclistiche e piloti. Sempre nel 2010, Dellorto continua la sua crescita nella produzione di valvole EGR per motori diesel, confermandosi fornitore di riferimento per clienti come FIAT e GM.

Duemila11

Dellorto è nominata dalla Federazione Internazionale di Motociclismo fornitore unico della Centralina Elettronica per la nuova categoria MOTO3 per il triennio 2012-2014. DoPe è il nome della centralina in grado di svolgere appieno tutti i compiti di gestione motore tipica del mondo Racing con l’integrazione del software per la calibrazione motore e acquisizione dati.

Moto3 ECU

logo 80esimo Dellorto_small

Duemila13

Ricorrono gli 80 anni dalla fondazione e Dellorto continua il suo cammino con grandi partnership. In seguito ad un accordo tecnologico firmato con Bosch, nel 2012 l’azienda avvia la produzione di corpi farfallati motorizzati sia per clienti ed applicazioni di alta gamma che per il mercato aftermarket. Dellorto avvia con BOSCH anche la distribuzione dei loro prodotti moto tramite la propria rete vendita aftermarket presente su tutto il territorio nazionale.

Duemila15

Dellorto si riconferma fornitore unico per il triennio 2015-2017 della centralina elettronica “ECU” che è stata implementata ed inizia la stagione con grandi successi.

Immagine ECU 2